BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FINANZA/ L'intervento di Giuseppe Guzzetti al Congresso dell'Acri

Giuseppe Guzzetti - Infophoto Giuseppe Guzzetti - Infophoto

La Carta delle Fondazione è nata da un processo il più possibile condiviso. Sono stati costituiti tre gruppi di lavoro coordinati da Marco Cammelli, per la governance, Antonio Miglio, per l’attività istituzionale, e Mario Nuzzo, per la gestione del patrimonio. Essi hanno elaborato il testo poi proposto alle Fondazioni a livello territoriale e solo dopo questa piena e puntuale condivisione la Carta è stata portata per l’approvazione in Assemblea, il 4 aprile scorso. Le cose che abbiamo deciso - e questa è la forza della nostra Associazione - le abbiamo decise assieme, convintamente, dopo dibattiti e confronti. È questo l’indicatore di un’Associazione in buona salute. E un’associazione è in buona salute se c’è una compagine associativa compatta, collaboratori e interlocutori attenti e positivi, e soprattutto, appunto, se si riesce a realizzare - non a parole, ma con i comportamenti - una forte collegialità.

In Acri la collegialità è un metodo e, oltre agli organi – l’Assemblea, il Consiglio, l’Ufficio di Presidenza, il Comitato delle Società Bancarie, il Comitato Piccole e Medie Fondazioni - fondamentale è il ruolo delle nostre Commissioni: da quello più ampiamente consultivo della Commissione Comunicazione, presieduta dal collega Giuseppe Ghisolfi, e della Commissione per la Gestione del Patrimonio Acri, presieduta da Sergio Lenzi, a quello più specificatamente operativo delle altre Commissioni, dove lo scambio franco e costruttivo ha finora generato importanti frutti in termini di iniziative di sistema, oltre ad offrire occasioni di crescita professionale grazie all’intensa attività seminariale. Per ognuna di esse farò solo qualche cenno, utile a capire come si stanno muovendo le Fondazioni, ma mi perdonerete se tralascio fatti importanti. Le cose da dire sono ancora molte e abbiamo illustri Ospiti ai quali dare la parola.

La Commissione Ambiente, presieduta da Piergiuseppe Dolcini, ha portato a un importante protocollo d’intesa fra l’Acri e l’Anci a favore della tutela dell’ambiente, per sviluppare insieme progetti e iniziative per l’educazione e la formazione ambientale, la valorizzazione delle biodiversità, la promozione del risparmio energetico, l’utilizzo di fonti di energia rinnovabili, soprattutto negli edifici pubblici. A questo si aggiunge l’elaborazione, da parte della Commissione, di importanti linee guida per la valorizzazione del contenuto ambientale dell’attività istituzionale delle Fondazioni.