BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINANZA/ L'intervento di Giuseppe Guzzetti al Congresso dell'Acri

Pubblicazione:

Giuseppe Guzzetti - Infophoto  Giuseppe Guzzetti - Infophoto

Le nostre Fondazioni metteranno a disposizione 6 milioni di euro, che l’Acri sta raccogliendo proprio in questi giorni. Intendiamo finalizzare queste risorse verso iniziative puntuali e mirate, con una particolare attenzione al sostegno dell’economia locale, la cui tenuta è fondamentale per l’occupazione e la ripresa di quei territori, necessaria per l’Italia stessa.

Ma ci sono anche le scelte operate in occasione delle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. In questo caso le Fondazioni hanno voluto realizzare un progetto di sistema, oltre quelli, numerosissimi, finanziati sui loro singoli territori; così hanno dato un sostanziale contributo per il restauro del Forte di Arbuticci a Caprera, che verrà inaugurato dal Capo dello Stato il 5 luglio prossimo. Né dimentico i Quaderni del Cittadino dell’Osservatorio Permanente Giovani Editori, alla cui realizzazione, per il compleanno dell’Italia, l’Acri ha voluto contribuire direttamente, mentre da anni le singole Fondazioni danno il loro sostegno ad Andrea Ceccherini, presidente dell’Osservatorio, per la realizzazione del “Quotidiano in classe”.

Di enorme rilievo è, infine, l’iniziativa volta a dar vita a un nuovo soggetto, la Fondazione Italiana per l’Educazione Finanziaria, in via di costituzione, che consentirà di dare impulso e sistematicità all’azione formativa in questo campo e che vede impegnate, oltre all’Acri, diverse realtà associative quali l’Abi, l’Ania e Federcasse.

Tutte sono iniziative in cui si è ravvisata l’opportunità di un intervento corale da parte delle Fondazioni, al fine di manifestare come sistema l’impegno e la presenza in risposta a esigenze ritenute prioritarie o di particolare rilevanza generale.

Sino a oggi, la partecipazione a questa tipologia di interventi è stata coordinata dall’Associazione attraverso un’azione di vero e proprio fund raising nei confronti di ciascuna Associata, promuovendone l’adesione e sollecitando la destinazione di risorse. L’Assemblea dell’aprile scorso ha stabilito, invece, che ormai sia tempo che l’Acri si doti di un fondo di risorse, ovviamente alimentato dalle singole Fondazioni, da utilizzare a sostegno di progetti di interesse comune, non solo di carattere emergenziale.


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >