BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

FINANZA/ L'intervento di Giuseppe Guzzetti al Congresso dell'Acri

Giuseppe Guzzetti - InfophotoGiuseppe Guzzetti - Infophoto

Qui, peraltro, dovrei fare un lungo inciso, per rimarcare che l’accresciuta interdipendenza delle economie e l’assetto pienamente multipolare dell’economia mondiale stentano a trovare modalità di funzionamento adeguate, che non lascino aperti spazi, purtroppo ora estremamente ampi, a quegli operatori collettivi che mirano a raggiungere risultati finanziari in un’ottica di tempo breve, spesso brevissimo. Tra essi mi riferisco, in particolare, a quelle istituzioni che la pubblicistica ufficiale chiama collettivamente “sistema finanziario ombra”, un’espressione che sottolinea come la scarsa trasparenza sia una caratteristica essenziale di questi operatori. Queste istituzioni, pur intervenendo ampiamente nei mercati finanziari, sfuggono a gran parte dei vincoli regolamentari cui sono sottoposte altre istituzioni finanziarie quali ad esempio le istituzioni creditizie. E tipico di questi operatori è l’ampio ricorso a contratti derivati e a strumenti finanziari caratterizzati da un’elevata leva finanziaria: un’operatività che contribuisce spesso in modo decisivo ad esasperare le fasi di ribasso o di rialzo dei mercati.

È necessario ricondurre la finanza alla sua funzione positiva, che in parole chiare e semplici si può così riassumere: contribuire ad attenuare e a risolvere le difficoltà dell’economia reale, non determinare una loro esasperazione; creare valore per l’intera comunità, non extra-profitti per esperti di speculazione. 

Se si guarda all’Europa molto è stato fatto, ma è evidente che non basta data la gravità dei problemi ancora irrisolti. La crisi ha sottolineato ripetutamente e con forza che la debolezza dell’Unione Economica e Monetaria è in misura non secondaria legata alla profonda asimmetria tra la parte “monetaria” e la parte “economica”, con la prima largamente completata e la seconda invece ancora in larga parte da costruire.