BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BORSE/ Moody's taglia banche ed enti locali, ma avvio in rialzo. Spread sotto 490

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Sono sotto osservazione per eventuali tagli anche il rating Baa1 di Hera. Chi invece per questa volta l’ha “scampata” sono Enel e la sua controllata spagnola Endesa, Edison, A2A e Aeroporti di Roma con la controllata Romulus Finance. Nessun intervento neppure sul rating di Telecom.

Fronte Piazza Affari. La Borsa di Milano, come detto, apre in leggero rialzo: l'indice Ftse Mib segna in avvio un progresso dello 0,28% a 13.703 punti. E il taglio di rating non sembra avere spaventato gli investitori. Solo Intesa San Paolo cede lo 0,4% mentre Unicredit si porta in positivo dopo un iniziale calo. Scarso l'impatto della mossa dell'agenzia anche sugli altri titoli coinvolti come Eni, Terna, Snam e Atlantia. Bene Fiat e Impresilo (+1%). Continua la volatilità sui titoli di Fonsai e Unipol dopo gli aumenti di capitalie di ieri.

In calo infine il differenziale tra i titoli di stato decennali italiani e quelli tedeschi (lo spread tra i Btp e i Bund è sceso infatti a quota 482 con un rendimento lievemente superiore al 6%). Resta elevato lo spread tra i Bonos spagnoli e i corrispettivi teutonici (a quota 547).

© Riproduzione Riservata.