BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

DALLA GERMANIA/ Kolbe (Cdu): così la casta condanna l'Italia

Foto InfophotoFoto Infophoto

Le banche spagnole riceveranno aiuti fino a 100 miliardi di euro, e altre richieste da parte di Madrid non ci sono. Il premier Mariano Rajoy ha dichiarato di non avere altre necessità oltre al salvataggio delle banche. Anche Monti ha sottolineato più volte che l’Italia è su un buon cammino e non ha bisogno di programmi d’aiuto europei. Sono quindi ottimista sul fatto che fino a settembre non si verificheranno “crolli” né di Roma né di Madrid.

 

L’Italia ha un debito da quasi 2.000 miliardi di euro, e la Merkel è capace di chiederci soltanto nuove tasse …

 

Non è vero, l’Italia non ha bisogno di nuove tasse ma di riforme strutturali. Finalmente è stata approvata quella del mercato del lavoro, ora è il momento di introdurre certi tagli a quello che è il sistema politico e amministrativo più costoso d’Europa. Da questo punto di vista non vedo ancora l’inizio di una riforma. I deputati italiani hanno in assoluto lo stipendio più alto nel Vecchio Continente, occorrono quindi tagli anche simbolici per convincere l’Ue della buona volontà di Roma. I privilegi della casta politica del resto sono molto criticati anche in Italia. Si tratta di riforme che potrebbero essere fatte subito, ora si sta cominciando lentamente, ma non esistono alternative per rassicurare l’Europa e i mercati.

 

I privilegi della casta sono un tipico cavallo di battaglia del populismo alla Beppe Grillo …

 

Al contrario, la questione è molto seria e va presa come tale. L’Italia non può chiedere aiuti a Paesi come l’Estonia o la Slovacchia, i cui stipendi e il cui tenore di vita sono di molto inferiori, per finanziare le sue spese. Non è quindi soltanto una questione tra Italia e Germania, ma riguarda anche il fatto che Paesi più poveri dell’Italia e della Spagna devono pagare la loro parte di questi aiuti.

 

I tedeschi dell’Ovest hanno compiuto notevoli sacrifici per aiutare “i fratelli dell’Est”. Perché lo stesso non può valere per Spagna e Italia?


COMMENTI
17/07/2012 - L'inganno politico (claudia mazzola)

Mi torna in mente la creatività che c'era anni fa, quanto lavoro, una bellezza. Poi ad un certo punto è sparito tutto e tutti, me compresa, ci siam fatti mosci, i politici non san che fare neppure loro. Ci permettano di rimetterci in pista con noi stessi e con il mondo intero. Lo spirito vien lavorando.