BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

GEOFINANZA/ Il "downgrade" della Merkel fa più male di quello di Moody's

InfophotoInfophoto

In questo contesto, dobbiamo rimborsare 70 miliardi di titoli pubblici entro il 15 settembre. I potenziali acquirenti guarderanno agli indici sintetici di Moody’s e degli altri; si spaventerebbero forse ancora di più se esaminassero il “sottostante” di cui si sono tracciati i lineamenti principali. Gridare contro la speculazione in un’estate che s’annuncia bollente è come lanciare gli strilli “all’untore” di manzoniana memoria.

Il primo colpo - si è detto - lo avremo il 20 luglio quando i Ministri europei dovrebbero cominciare ad affinare le misure anti-spread. Il downgrading di Moody’s rafforza le posizioni di coloro che pensano che l’anti-spread sia solo una perdita di tempo. Ove non una foglia di fico di un’Italia senza bussola. La Cancelliera Angela Merkel - lo abbiamo ricordato in apertura - lo ha già detto chiaro e forte.

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
17/07/2012 - salva e cresci italia:avanti tutta ! (antonio petrina)

Non si può dire di essere promossi ,pur con i debiti ed i compiti a casa fatti egregiamente (SCL:salva,cresci e liberalizza), senza poi ripassare anche qualche pagine di keines ? ci vuole lo scudo antispread comunque!