BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MOODY'S/ Outlook negativo per Germania, Olanda e Lussemburgo

(Infophoto) (Infophoto)

Ma proprio l’euro in questi giorni è ai minimi da due anni a questa parte: la moneta unica ieri è scesa sotto la soglia psicologica di 1,21 sul dollaro, per poi recuperare. Anche oggi il cambio euro/dollaro si conferma per ora a 1,21. Lo spread della Spagna resta alto a 629 punti base da quello tedesco e quello dell’Italia a 518. In attesa di vedere come si comporteranno oggi le borse europee (questa mattina le principali piazze parevano incerte) i mercati azionari di tutta Europa ieri sono andati fortemente in rosso. In Grecia la flessione è stata del 7,1% e in Germania del 3,2%. In Spagna, l'indice di riferimento era ben oltre il -5% ma poi è risalito al -1,1%. Stessa sorte per piazza affari che, partendo da un -5% abbondante è poi risalita fermandosi al -2,76%. A determinare le risalite di Milano e Madrid è stata la decisione di vietare le vendite allo scoperto (per una settimana in Italia e tre mesi in Spagna).

© Riproduzione Riservata.