BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINANZA/ 1. Fortis: Italia meglio della Germania, alla faccia del Washington Post

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

L’Italia compete con la Germania su alcuni prodotti e su questi, da quando c’è l’euro, va meglio. Per esempio, per quanto riguarda l’esportazione di prodotti della meccanica che è il campo in cui l’Italia eccelle e compete con la Germania. Non tiro in ballo l’abbigliamento, le calzature, il tessile o le piastrelle dove noi siamo forti e la Germania non è neppure concorrente. Non tiro in ballo neanche l’automobile, perché noi e i tedeschi facciamo prodotti completamente diversi: non esiste la Bmw italiana, abbiamo la Fiat che non compete assolutamente con la casa tedesca perché fa altri modelli di auto.

 

Lei sta dicendo che nelle esportazioni, ad esempio nel settore della meccanica, siamo più competitivi della Germania?

 

Sì: nel periodo che va dal 1999 al 2011 in alcuni settori siamo cresciuti più della Germania, quindi affermare il contrario, come fa il Washington Post, è un falso. Certo, se si va a vedere la quota della Germania nel mercato mondiale si noterà che la sua industria ha tenuto un po’ di più (ma neanche più di tanto) di quella dell’Italia, mentre quelle degli Usa, della Gran Bretagna, della Francia e del Giappone sono crollate. C’è poi un altro particolare che viene taciuto.

 

Quale?

 

Il fatto che la Germania, avendo un’industria automobilistica unica al mondo, vende tantissimo proprio nei Paesi ricchi che vengono accusati di non essere competitivi, come l’Italia. Dovrebbero ringraziarci per questo: vuol dire che in Italia c’è gente così ricca da poter comprare Porsche, Mercedes e Bmw.

 

Però lo stesso Washington Post ha parlato bene dei risultati ottenuti da Monti al vertice europeo…

 

Sull’Economist invece si è letto che Monti è stato troppo duro perché ha rotto il fronte anti-tedesco in Europa. L’Italia è sempre stata un “tappetino” a livello internazionale: per una volta che è andata lì a imporsi, bene così. Il blog dell’Economist ha anche detto che Monti si sarebbe mosso come un elefante in una cristalleria, quando c’era l’occasione per coagulare un’alleanza. Invece, avrebbe indispettito Hollande. Ma scusate: per una volta che abbiamo fatto il nostro interesse…

 

Che ne pensa dello scudo anti-spread scaturito proprio da questo vertice?


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >