BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

GEOFINANZA/ Huerta de Soto: così l’euro può risolvere la crisi

Infophoto Infophoto

Così come era accaduto a suo tempo con il regime aureo, oggi sono un esercito quelli che criticano e odiano l’euro per quella che in fin dei conti è la sua virtù fondamentale: la capacità di disciplinare i politici con le mani bucate e i gruppi di pressione. In ogni caso dobbiamo riconoscere che ci troviamo in un momento storico cruciale. Dalla sopravvivenza dell’euro dipende il fatto che l’Europa interiorizzi e faccia sua la tradizionale stabilità monetaria tedesca, che è l’unica e imprescindibile cornice disciplinante da cui si può continuare a stimolare a breve e medio termine la competitività e la crescita dell’Unione europea. A livello mondiale, la sopravvivenza e il consolidamento dell’euro farà sì che, per la prima volta dalla Seconda Guerra Mondiale, si abbia una valuta capace di competere efficacemente con il monopolio del dollaro come moneta di riserva internazionale e, pertanto, di disciplinare l’abitudine nordamericana di scatenare crisi finanziarie sistemiche che, come ad esempio quella del 2007, mettono in grave pericolo l’ordine economico mondiale. (J. Huerta de Soto “In difesa dell’Euro: un approccio austriaco”)

© Riproduzione Riservata.