BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CONSUMI FAMIGLIE/ L’esperto: i dati Istat? Un allarme sulla "cultura" della crisi

Pubblicazione:giovedì 5 luglio 2012

Infophoto Infophoto

Si tratta di un atteggiamento che sarà necessario abbandonare. «Che l’economia debba crescere è fuori discussione. Che cosa, tuttavia, deve crescere? La prospettiva di consumo in virtù della quale il benessere sia legato, per intenderci, al possesso di tre cellulari diversi, non potrà più reggere se non nel breve periodo. Ci sono molte cose che contribuiscono alla qualità della vita - e che costano moltissimo - che non sono beni materiali. E fanno girare l’economia. Mi riferisco a tutto ciò che riguarda la creazione e il mantenimento di beni a fruizioni collettiva». Ecco qualche esempio: «Restaurare un’opera d’arte, recuperare un edificio, riqualificare un quartiere, sono operazioni legate che rilanciano la produzione e migliorano la qualità della vita collettiva».

 

(Paolo Nessi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.