BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BORSE/ Spread oltre la soglia dei 480 punti. Attesa per l'Eurogruppo di oggi

In attesa del vertice tra i ministri delle Finanze della zona euro previsto oggi pomeriggio a Bruxelles, i mercati europei mostrano una certa tensione: lo spread vola oltre 480 punti

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

BORSA E SPREAD 9 LUGLIO 2012 In attesa del vertice tra i ministri delle Finanze della zona euro previsto oggi pomeriggio a Bruxelles, i mercati europei mostrano una certa tensione: il Ftse Mib si riporta sulla parità dopo un inizio altalenante, facendo registrare anche la sospensione di titoli a maggiore capitalizzazione come Mediobanca e Eni. I titoli bancari mostrano segni positivi dopo il crollo di settimana scorsa, quindi ecco Unicredit a +1,5%, Ubi Banca a +0,94% e Intesa San Paolo a +0,69%. In aumento invece lo spread tra Btp italiani e Bund tedeschi: il differenziale è al momento oltre la soglia dei 480 punti con il rendimento del titolo italiano intorno al 6,10%. Il differenziale tra Bund tedeschi e Bonos spagnoli è invece salito oltre i 562 punti con un rendimento che dopo aver superato la soglia del 7% è poi sceso arrivando intorno al 6,90%. In apertura dei mercati l’euro è sempre debole: la moneta unica viene infatti scambiata a 1,228 dollari e a 97,95 yen. Andando a dare invece uno sguardo alle Borse asiatiche, vediamo che Tokyo ha perso l’1,37% e sembra che a pesare maggiormente siano le incertezze sull’Eurozona e le perdite di Wall Street di venerdì scorso. Giù anche Shanghai che ha perso l’1,86%, mentre Hong Kong fa registrare una flessione dell’1,71%. Il petrolio è in rialzo e il barile di greggio viene scambiato a quasi 85 dollari, mentre l’oro è in ribasso sui mercati asiatici: il lingotto fa registrare il prezzo di 1.581,3 dollari l’oncia. Come detto in precedenza, tutti gli occhi sono puntati sull’atteso appuntamento di oggi, momento cruciale per definire il futuro economico dell’intera zona euro. Diversi i temi che verranno affrontati, uno su tutti lo scudo anti-spread che vede l’Italia presentarsi all’appuntamento sostenuta dalla Francia su questo argomento. I ministri delle Finanze della zona euro discuteranno poi gli aiuti richiesti da Cipro e la ricapitalizzazione degli istituti di credito iberici. L’incontro inizierà alle ore 17 e per l'Italia parteciperà ovviamente il presidente del Consiglio Mario Monti nella sua qualità di ministro dell'Economia.