BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FINANZA/ L’esperto: l’Ecofin dia retta a Draghi. O i mercati ci “puniranno”

Mario Draghi (Infophoto) Mario Draghi (Infophoto)

No, in questo modo non funziona. Non è possibile che un Paese come la Germania si finanzi addirittura a tasso negativo, mentre alcuni altri paesi devono pagare tassi molto più alti. In questo modo, ripeto, la situazione non può funzionare. O c’è un passaggio ulteriore di coesione tra gli Stati, oppure si resta esposti a questa incertezza che non fa che aggravare la situazione.

 

Oggi è prevista la riunione dell’Ecofin.

 

Allora, oggi l’Ecofin dovrebbe ratificare gli accordi presi nel summit di fine giugno. Ma abbiamo visto tutti quello che è accaduto in questi giorni: la speranza è che si arrivi a un accordo e poi alla ratifica. Ma, soprattutto, i leader europei, il giorno dopo, non dovrebbero ricominciare a dissentire, a rimettere tutto in discussione. Sono difficili le tappe di una reale integrazione, di una fiscalità comune, di scelte comuni di carattere politico. Ma non c’è altra strada che mettersi in quella direzione soppesando i passi e le dichiarazioni. Altrimenti l’incertezza continuerà a regnare sovrana.

 

 

(Gianluigi Da Rold)

© Riproduzione Riservata.