BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SALVA STATI/ La Corte costituzionale tedesca esclude il rinvio della sentenza

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

(infophoto)  (infophoto)

FONDO SALVA-STATI, NESSUN RINVIO DELLA CORTE COSTITUZIONALE TEDESCA L'Europa tira un sospiro di sollievo. Non c’è nessuna ragione per rinviare la sentenza sul fondo salva-stati Esm da parte della Corte costituzionale tedesca in agenda per il 12 settembre. Una nota del tribunale di Karlsruhe ha infatti smentito le voci sul possibile slittamento della decisione sul meccanismo europeo per il salvataggio dei paesi in difficoltà economica (Esm), Spagna in primis. A far temere per l’eventuale posticipazione della decisione era stata ieri un’indiscrezione stampa dell'Handelsblatt che aveva ipotizzato il rinvio "per un periodo lungo" della decisione sul fondo salva-stati e sul fiscal compact.

L’eventualità dello slittamento era stata ipotizzata dal quotidiano a causa del ricorso presentato da Markus Kerber, l’euroscettico professore di diritto a Berlino che aveva paventato un possibile ritardo di almeno quattro mesi. Kerber aveva chiesto al tribunale tedesco di "rimettersi alla Corte di giustizia europea", perché alla Corte europea di giustizia, con base in Lussemburgo, è pendente un altro ricorso. Si tratta di quello del deputato irlandese Thomas Pringle, anch’egli euroscettico, che aveva già chiesto di valutare la compatibilità tra il fondo Esm e i trattati europei. I giudici tedeschi, ad avviso di Kerber, dovrebbero attendere quel verdetto. "La data del 12 Settembre mi sembra obsoleta", aveva dichiarato, "il ricorso irlandese è stato depositato a Lussemburgo il 3 agosto e serviranno almeno quattro mesi per una decisione. Alla fine, la Corte di Karlsruhe mi dovrà ringraziare: rischiava di autorizzare un testo che poteva poi essere invalidato in Lussemburgo". Secca è stata la smentita del portavoce della Corte costituzionale: "Uno slittamento della data del verdetto è escluso al momento" ha detto.

Sembra dunque che non ci saranno ostacoli imprevisti nel percorso che, si spera, potrebbe portare il Fondo salva stati-Esm al debutto. Esm è l'acronimo inglese di European stability mechanism, e sta a indicare il meccanismo nato dalle modifiche al Trattato europeo adottate a marzo dello scorso anno. 


  PAG. SUCC. >