BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FINANZA/ Deaglio: lo scudo "fai da te" può aiutare l’Italia

Infophoto Infophoto

Teniamo conto che la linea di credito potrebbe ragionevolmente arrivare fino a 150 miliardi. Potrebbe quindi diventare una sorta di piccolo scudo, che potremmo anche non usare mai. Magari solamente nei casi di emergenza, quando lo spread sale e il volume delle contrattazioni è basso e quindi pochi interventi possono risultare utili. Non sostituirebbe le altre misure, ma potrebbe essere un buon complemento.

 

In questi giorni si rincorrono comunque voci sull’esistenza di pressioni sull’Italia perché chieda già aiuto all’Europa. Cosa ne pensa?

 

Credo che sia un discorso molto prematuro. Intanto dobbiamo vedere quale sarà la sentenza della Corte costituzionale tedesca sull’Esm. Ogni giorno che passa ci avvicina al 12 settembre e agosto, che doveva essere un mese terribile sui mercati, per il momento non ci sta riservando catastrofi. E poi non sappiamo neanche bene cosa ci chiederebbe l’Europa in cambio degli aiuti.

 

(Lorenzo Torrisi)

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
15/08/2012 - Piano di riserva: uscire da euro (conviene) (Carlo Cerofolini)

Inutile girarci intorno con la pressione fiscale al 55% per le persone fisiche e al 70% per le imprese e con una spesa pubblica al 50% del Pil possiamo andare soli in recessione se non invertiamo la rotta e questo "sobrio e equo" governo non lo farà mai, anzi. Inoltre con la Costituzione che abbiamo e con il vecchio - rappresentato da personaggi che hanno prosperato in questo sistema, traendone non pochi vantaggi - che vuole rappresentare il nuovo ed il salvifico (sic) e con l'aggiunta di questa Ue, siamo spacciati, con chiunque vada al governo. Unica salvezza - oltre abbattere(op)pressione fiscale e spesa pubblica - cambiare la Costituzione in senso presidenzialista per avere così un governo "forte" che possa fare le riforme necessarie in senso liberale e che possa imporsi a livello Ue anche per ridiscutere trattati per noi iugulatori, come il fiscal compact, e far sì che la Bce possa battere moneta come la Fed Usa. Siccome però quanto sopra quasi sicuramente è un vasto programma e comunque ha tempi non brevi e visto che la casa brucia, occorre avere pure un piano di riserva, ovvero occorre prevedere di uscire dall'euro ordinatamente, prima che lo facciano Grecia e Spagna, perché anche come risulta da uno studio di luglio 2012 della banca d'affari Merrill Lynch, ci conviene prima di finire disastrati irreversibilmente.