BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

DERIVATI/ Degli Innocenti (Il Sole 24 Ore): Londra e Bruxelles imparino dalle regole Usa

InfophotoInfophoto

Non è così. Gli scandali hanno sicuramente rivelato un lato oscuro e negativo della finanza speculativa, ma la City non è solo questo. La grandissima maggioranza delle migliaia di persone che ci lavorano non si sognerebbe mai di fare scommesse azzardate “alla Ubs”. In realtà la City è il regno di centinaia di banche, compagnie di assicurazione, istituti di ricerca, hedge fund eccetera che danno lavoro a molte persone e che portano molta ricchezza a Londra. Certo la reputazione della City ha subito un duro colpo e ci vorrà tempo per riparare i danni fatti.

 

Benedetto XVI con l’enciclica Caritas in veritate ha detto che la crisi ha origini etiche, culturali, non soltanto tecniche. E accusando l’“ethos efficientista” di un certo modo di fare finanza invitava ad allargare la ragione. Sono osservazioni ancora attuali?

 

Senz'altro lo sono e ai banchieri farebbe molto bene leggere le parole del Papa, anche se dubito che lo facciano. All'origine della crisi finanziaria e degli scandali più recenti come quello sul Libor c'è sicuramente una ricerca ossessiva del profitto personale senza mai fermarsi a prendere in considerazione la dimensione etica o le conseguenze per gli altri. La crisi ha dimostrato il lato debole del capitalismo selvaggio, che porta a un individualismo esasperato che finisce per avere conseguenze negative per la società. Le azioni dei vari traders non hanno solo danneggiato la società, i risparmiatori o i rivali ma le stesse banche per cui lavoravano. Come Saturno, un capitalismo privo di una dimensione etica diventa un mostro che divora i propri figli.

 

(Matteo Rigamonti)

© Riproduzione Riservata.