BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINANZA/ 2. Quadrio Curzio: i nuovi eurobond per conquistare Berlino

Pubblicazione:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

La Germania ha sempre espresso posizioni contrarie agli Eurobond. Pensa che con la vostra proposta potrebbe cambiare idea?

 

La mia speranza, come quella di Prodi, è che sia così. Il conferimento di un asset, come si dice oggi, o di beni reali è una garanzia ben diversa da una garanzia nominale che potrebbe anche non essere rispettata. Anche perché se il fondo Salva-Stati dovesse chiedere - cosa che è possibile, anche se non è da eseguirsi - a tutti i Paesi partecipanti di versare la propria quota, come facciamo noi a versare qualcosa come 140 miliardi? Un conto è conferire dei beni anche perché, faccio un esempio, ci sono beni patrimoniali italiani che non sono gestiti molto bene. Se fossero invece dentro a un pacchetto che va in un fondo europeo, la gestione diventerebbe unificata e probabilmente migliorerebbe. Anche perché sarebbe sottratta a forme non sempre apprezzabili di gestione. 

 

Nel caso di emissione di EuroUnionBond, la Bce avrebbe qualche ruolo?

 

Questo argomento nell'articolo non lo abbiamo trattato. È un argomento molto pertinente, si potrebbe riflettere sul tema, ma non voglio spingermi troppo in avanti. Il fatto se questo fondo possa temporaneamente accedere ai finanziamenti della Bce, così come vi accedono entità che non sono banche ma che hanno accesso ai finanziamenti della Bce, è una domanda molto appropriata, che però richiede un ragionamento molto lungo e particolare; preferirei lasciarla da parte in questo momento.

 

Cosa pensa della situazione attuale, la Bce sta agendo bene? 

 

Io credo che Draghi abbia agito in modo eccezionale. Ha rispettato, a mio avviso, la sostanza dei trattati e dello statuto della Bce andando a produrre delle operatività che non erano state esplorate e forse neanche concepite. Quando ha fatto intendere che quando si parla di stabilità di eurozona uno dei compiti della Bce non è solo la difesa dell'eurozona dall'inflazione, ma anche di evitare che l'euro vada a finire ai pesci, ha detto cose giustissime. Draghi ha operato molto bene, sono un estimatore di quello che ha fatto.

 

La Bce è troppo ostacolata dalla Bundesbank?



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >


COMMENTI
25/08/2012 - Commento (Moeller Martin)

Sono solo le solite bufale di casa nostra: - l'Europa vera, quella dell'Euro forte rappresentata da Germania, Francia, Austria, Benelux, Finlandia ecc., NON ACCETTA LA CONDIVISIONE DEL DEBITO. Quindi il debito italiano, spagnolo, greco ecc. sono e restano a carico dei rispettivi paesi. Ogni proposta che mira a rifilarli ad altri sono pure fantasie che nin si avvereranno mai. - la BCE per statuto si occupa solo di politica monetaria e non finanziaria. Da questa linea niente e nessuno MAI la schioderà. I politicanti di casa nostra farebbero meglio a recepire una buona volta questa realtà e ricercare per il paese e per noi tutti soluzioni praticabili. Pensare che la BCE si indebiti (a nome di chi poi) per comprare titoli di stato traballanti permette di raccogliere consensi ai meeting ma è solo aria fritta. . Altra cosa sono i vari 'fondi salva-stati'. Vengono gestiti dalla BCE per 'blindarne' il controllo e la gestione estromettendo in primo luogo il consiglio europeo, ma operano secondo precisi limiti di spesa e di intervento decisi caso per caso. Non confondiamo gli interventi nell'ambito di questi fondi con una nuova politica generalizzata di interventi, peraltro sempre smentita dalla BCE compreso lo stesso Draghi, oltre alle banche centrali dei paesi che di fatto controllano la BCE. Infine, il Colosseo così come parti del patrimonio immobiliare ed azionario di un paese terzo non sono monetizzabili e quindi non possono essere dati in garanzia. Per fortuna!

 
24/08/2012 - guardiamo al futuro (francesco taddei)

così quando francia-germania-olanda-finlandia avranno la maggioranza delle azioni di eni-enel-finmeccanica che farà l'italia? uno statista guarda alla costruzione del proprio stato (vedi un po' la germania). di una sovrastruttura sovranazionale che sta sopra di noi non ne abbiamo bisogno.