BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

RIFORMA DEL CATASTO/ L'esperto: irrealistico pensare di completarla in cinque anni

(Infophoto) (Infophoto)

Francamente mi sembra più una fantasia che una cosa auspicabile… Cosa vorrebbe dire? Andiamo a ricalcolare il valore di mercato di tutti gli immobili di Italia abbandonando la questione delle rendite? No… è impossibile ci vorrebbero 50 anni. Resta il fatto che bisognerebbe capire cosa ha in testa Alemanno. Forse conosce qualche soluzione tecnica che ignoriamo.

Parliamo ancora di riforma del catasto. Lei da dove partirebbe?

È un lavoro infinito. Bisognerebbe ricensire tutti gli immobili. Ma, come detto è impossibile: non si può fare ricominciando da capo. Anche perché, mi scusi, un proprietario quando va a ricensire un immobile? O quando l’immobile passa di proprietà o quando si effettuano dei lavori. Non si può pensare di obbligare i proprietari di abitazioni a ricensire i propri immobili. Non sono cose che si cambiano dall’oggi al domani. Criterio diversi potrebbe essere adottati solo a partire da una data stabilita, dicendo, per esempio, che chi fa lavori a partire dal 2013 dovrà sottostare a nuove regole. E allora dal 1° gennaio 2013 le cose iniziano a cambiare. Ma quando le cose finiranno… Dio solo lo sa!

 

(Matteo Rigamonti)

© Riproduzione Riservata.