BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FINANZA/ Il "piano Silvio" pronto per Madrid

Mariano Rajoy e Silvio Berlusconi (Infophoto) Mariano Rajoy e Silvio Berlusconi (Infophoto)

Rajoy non molla, per il momento e si gode il suo spread basso garantito dalle parole di Mario Draghi. Per quanto, però? Non so voi, ma io vedo in arrivo, verso novembre, un “piano Silvio” anche per Madrid, se il governo non abbasserà la testa e non si consegnerà in mano alla troika. Ci vuole poco, sapete: con le voci che ho inanellato una dopo l’altra, i mercati avrebbero tutto il diritto di rimettere sotto pressione il differenziale tra Bonos e Bund. A quel punto, però, non ci sarà da chiedere aiuto a Draghi in maniera vaga: toccherà chiedere lo scudo e in fretta. Poi, si darà il via al commissariamento.

È scritto, non ci sono variabili possibili. Il debito, oramai, è l’arma con cui si fanno le guerre e si decidono gli esecutivi. Una dittatura morbida, strisciante: voi pensate di andare a votare in primavera? Credeteci.

© Riproduzione Riservata.