BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TASSE/ Portes (Uk): così Europa (e Italia) si stanno scavando la fossa

Pubblicazione:sabato 29 settembre 2012

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Questa non è primariamente una crisi del debito sovrano in pochi Paesi. Se, per alcuni Paesi, si parte da questa premessa, per essi la principale necessità diventerà una stretta fiscale sul breve termine, e ciò sarà pericoloso sia per questi Paesi che per l'area dell'euro nel suo complesso. Le implicazioni politiche per l'Eurozona nel suo insieme - politica monetaria lassa, azioni per ricapitalizzare e salvare le banche, coordinamento e politiche fiscali, contemplando anche politiche fiscali più libere nei Paesi meno vulnerabili - sono ovvie e lo sono da diverso tempo.

 

Un punto centrale nel vostro studio è quello riguardante le conseguenze sulla disoccupazione a lungo termine. Potrebbe illustrare questo argomento più in dettaglio?

 

Periodi estesi di depressione ed elevata disoccupazione possono avere implicazioni di lungo termine sulla capacità produttiva dell'economia. Una serie di meccanismi possono essere responsabili di questi effetti di isteresi e includono minori capitali investiti, cessazione anticipitata degli investimenti, ridotta ricerca di lavoro da parte dei disoccupati da lungo tempo con conseguente ridotta pressione salariale, effetti negativi sui giovani lavoratori, che incontrano difficoltà nell'iniziare una carriera lavorativa, e cambiamenti nella mentalità manageriale. In particolare, l'incidenza della disoccupazione di lungo termine può ridurre la spinta al ribasso dei salari, conseguente a un tasso elevato di disoccupazione generale, portando così a un effetto d'isteresi sulla disoccupazione, cioè prolungandola anche dopo che la crisi è cessata.

 

A suo parere, i governi stanno operando efficacemente contro gli effetti negativi della disoccupazione di lungo termine?

 

No, è necessaria molta più iniziativa, comprese politiche attive sul mercato del lavoro, per esempio nel sostegno alla ricerca del lavoro, e sussidi ai salari, specialmente per i giovani.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.