BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TASSE & FAMIGLIE/ 1. Arrigo: l’Italia imiti la Francia

Pubblicazione:domenica 13 gennaio 2013 - Ultimo aggiornamento:domenica 13 gennaio 2013, 9.33

François Hollande (InfoPhoto) François Hollande (InfoPhoto)

In Francia le famiglie tendono a essere abbastanza numerose. Le coppie francesi, oltre a essere mediamente più giovani delle nostre, hanno anche parecchi figli, cosa che invece non si verifica in Italia. E’ una percezione diversa della caratteristica sociale della famiglia. Su questa diversità di caratteristiche familiari tra la Francia e l’Italia, sicuramente le politiche fiscali sono parecchio importanti. Non arrivo a dire che i francesi si sposino prima e abbiano più figli per ragioni esclusivamente fiscali, però è chiaro che il fatto di non essere tassati quando si ha una dimensione familiare più elevata aiuta parecchio.

 

E in Italia invece?

 

Nel sistema della tassazione italiano, chi ha figli ottiene delle piccole detrazioni di imposta, ma non significative e per di più decrescenti all’aumentare del reddito fino a scomparire. Di fatto quindi all’aumentare della dimensione familiare l’onere del mantenere i figli è totalmente in capo ai genitori. Il sistema francese a differenza del nostro riconosce che i figli vengono prima dello Stato.

 

Come fa la Francia a coprire questi sgravi fiscali?

 

In primo luogo non c’è un’evasione paragonabile all’Italia. Il gettito Iva è molto più alto, nonostante la Francia abbia aliquote più basse delle nostre. L’aliquota Iva più bassa in Francia è al 7%, contro il 10% dell’Italia, quella più alta in Francia è al 19,6% e in Italia era al 20% ed è stata portata al 21%. Questo compensa un minor gettito dell’imposta sui redditi personali, insieme al fatto che il gettito sul reddito delle società in Francia è più alto che da noi. Oltralpe sono più alte le imposte patrimoniali sulle abitazioni, ma anche quelle sono molto differenziate a seconda del fatto che si tratti o meno della prima casa.

 

Quale sarà ora la risposta di Hollande?

 

Hollande ha dichiarato che rivedrà la norma per adeguarsi a quanto richiesto dalla Corte costituzionale. Il suo obiettivo non è quello di cambiare il sistema fiscale francese che viene incontro alle famiglie, ma semplicemente di introdurre una tassazione speciale per i super-ricchi.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.