BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FEBBRAIO 2013/ La lettera "misteriosa" di Draghi: Cara Merkel, la Germania è un pericolo...

Pubblicazione:

Mario Draghi (InfoPhoto)  Mario Draghi (InfoPhoto)

Un sogno a occhi aperti? Forse. Naturalmente, sarebbe meglio per tutti che non ci fosse bisogno di raccomandazioni. E se si arrivasse davvero alla nostra “lettera impossibile” significherebbe che la Germania si sta per incamminare lungo una strada senza ritorno destinata a spaccare in due l’Europa. Nessuno lo vuole. Sarebbe un disastro globale. E forse anche per questo occorre vigilanza e molta capacità di persuasione.

I numerosi interventi di Mario Draghi in Germania, di fronte al Bundestag o agli industriali tedeschi (dal cui discorso abbiamo tratto l’analisi contenuta nella nostra lettera immaginaria), fanno capire che la stessa Bce è vigile e seriamente preoccupata. Dunque, la nostra immaginazione è meno ingenua e irrealistica di quel che si possa pensare.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
02/01/2013 - lettera alla Merkel (delfini paolo)

Non solo il governo Merkel e' pericoloso e dannoso per i popoli europei, ma la stessa Bce con il Fmi e l'Ue sono tra i pericoli piu'grandi.I problemi sono ,tra l'altro, le decisioni che avvengono a Wall Street, nella City e a Francoforte, caro dott Draghi!

 
02/01/2013 - europa unita e federata (carlo precetti)

concordo, in uno stato federale dobbiamo essere tutti allo stesso livello (anche con i tassi). w l'europa.