BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

REDDITOMETRO/ Goffi (Udc): giusto escludere i pensionati, ma la franchigia da 12mila euro...

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

I pensionati saranno esclusi dal nuovo redditometro. E’ quanto dichiarato dall’Agenzia delle entrate, a proposito dello strumento per stanare gli evasori che entrerà in funzione da marzo. L’ente presieduto da Attilio Befera ha reso noto che “il redditometro verrà utilizzato per individuare i finti poveri e, quindi, l’evasione spudorata, ossia quella ritenuta maggiormente deplorevole dal comune sentire”. Ilsussidiario.net ha intervistato Alberto Goffi, avvocato civilista e presidente del gruppo Udc in Regione Piemonte.

Come valuta la scelta di escludere i pensionati dal redditometro?

E’ un passo in avanti, perché se il redditometro ha come fine quello di andare a individuare un’evasione ingente e rilevante, il pensionato non può rientrare in questa categoria. Bisogna poi operare una distinzione tra pensione di anzianità e di invalidità, su cui bisognerebbe compiere alcuni approfondimenti più dettagliati, in particolare in alcune zone d’Italia dove ci sono dei fenomeni di invalidità decisamente importanti.

Intende dire che anche le pensioni di invalidità sarebbero oggetto di irregolarità da parte dei contribuenti?

I rapporti della Guardia di Finanza hanno individuato casi di invalidità che non sono assolutamente corrispondenti allo stato di salute dei singoli cittadini. Se si è fruitore di un’invalidità cui non si ha diritto, questa equivale a un’evasione o a un utilizzo indebito di risorse pubbliche, e quindi a maggior ragione va perseguita. La pensione di anzianità è un diritto, quella di invalidità invece lo è soltanto se corrisponde a precise malattie o patologie.

Per l’Agenzia delle Entrate il redditometro servirà a individuare “l’evasione spudorata, ossia quella ritenuta maggiormente deplorevole dal comune sentire” …

E’ un’affermazione del tutto corretta sul piano teorico. Il punto, però, è che il nuovo redditometro andrà ad analizzare lo scontrino o la singola voce di spesa, magari frutto di un risparmio di anni o di donazioni da parte di familiari. Un altro discorso è invece quello che riguarda persone che risultano nullatenenti, ma che possiedono macchine di grande cilindrata, o che si permettono viaggi di lusso anomali. E’ su questi ultimi casi che l’Agenzia delle entrate dovrebbe intervenire, anzi mi chiedo se non lo abbia mai fatto in precedenza.

Lei è favorevole al redditometro?



  PAG. SUCC. >


COMMENTI
22/01/2013 - Quesito! (Aldo Di Carlo)

Se un pensionato da alcuni anni, decidesse di acquistare un appartamento da lasciare ai propri figli, come potrebbe fare per giustificare l'esborso, frutto di liquidazione e di risparmi accumulati negli anni?

 
21/01/2013 - Siamo al TERRORISMO FISCALE (Pietro Sita)

Questo redditometro è una vergogna, la retroattività è una indecenza! Il problema dell'Italia sono i politici ed i banchieri non gli evasori (sono un problema ma non IL PROBLEMA). A posteriori cercano di risolvere la necessità di far quadrare i conti bastonando a destra e sinistra ma sempre nelle classi di reddito basso. adesso siamo in campagna elettorale e fanno tutti finta (il rag. Monti in prima fila) che le tasse sono troppe,nessuno tranne i suicidi vuole la patrimoniale. Tre giorni dopo le elezioni ci si accorgerà che la Grecia ha dai 4,5 ai 9,5 miliardi di euro di ulteriore buco di bilancio (rapporto FMI di alcuni giorni fa). le banche di Cipro hanno bisogno di fondi ingenti per non fallire, le banche Spagnole invece pure, a questo punto ci diranno che siamo sull'orlo della voragine e metteranno la super IMU, la patrimoniale, aumento IVA e così via. Come faranno a dare ancora la colpa a Berlusconi? il sistema bancario europeo è insolventevente, i bilanci sono falsi e tutte le tasse che metteranno non possono rimediare a questi buchi. In più se aggiungiamo che questa classe politica non vuole assolutamente ridurre gli SPRECHI (non le spese)ma cosa andiamo a votare a fare. Si appellano al voto utile.. ma utile per chi? PER LORO STESSI E LE LORO CLIENTELE! una Europa fallita può fare una sola cosa: liquidazione e concordato preventivo sistabilisce la percentuale di debito che ragionevolmente può essere pagato e il resto...mancia. State accorti!l'uccello padulo è in volo!