BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINANZA/ 2. I nuovi "imbrogli" dei signori di Wall Street

Pubblicazione:martedì 22 gennaio 2013

Infophoto Infophoto

P.S. Due cose. La prima è che siccome sono stufo - ogni qualvolta vedo Pier Ferdinando Casini ospite in uno dei tanti talk politici in tv - di sentire ripetere sempre la solita balla in difesa del Governo Monti per quanto riguarda lo spread, ho deciso di rivelare al leader dell’Udc un segreto che spero voglia fare suo. Caro Casini, lo spread è sceso solo per la difesa dei debiti sovrani posta in campo chiaramente dalla Bce, non per l’operato dell’esecutivo tecnico, e il fatto che lo spread spagnolo, migliore del nostro nel periodo pre-crisi, sia ora ancora più alto non va imputato a un migliore operato di Mario Monti rispetto a Mariano Rajoy, ma solo al fatto che, nel frattempo, la Spagna ha dovuto chiedere all’Ue una bazzecola come il salvataggio del sistema bancario (45 miliardi di euro, di cui 37 già erogati), il quale la settimana scorsa ha registrato sofferenze sui mutui già erogati all’11% del totale e in via di ulteriore peggioramento, visto la perdurante crisi immobiliare e il crollo senza fine del prezzo degli immobili. Ora ha capito, caro Casini o devo farle un grafico? La seconda: da ieri mi trovate su Twitter (@MauroBottarelli), dove anticiperò i contenuti dei miei articoli su ilsussidiario.net e lancerò qualche provocazione da 140 caratteri. Se volete, ci vediamo lì.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.