BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ILVA TARANTO/ Gros-Pietro: il lodo-Vendola è un esproprio proletario

Pubblicazione:

Operai dell'Ilva  Operai dell'Ilva

Si perderà l’intera occupazione e il risanamento ambientale non sarà attuato perché mancheranno le risorse. E’ quindi essenziale che siano garantite delle condizioni in base a cui l’impresa possa continuare a funzionare. Occorre un ciclo per effetto del quale le risorse impiegate nella produzione siano ricostituite, vendendo il prodotto. Se così non è l’impresa non può funzionare, e di conseguenza non può sostenere né l’occupazione né gli investimenti di risanamento.

 

L’idea di Vendola è che il profitto non sia indispensabile, ma che basti produrre a prezzi di costo. Non è così?

 

In primo luogo, occorrerebbe avere numeri più dettagliati per capire se abbiamo a che fare con dei profitti o con delle perdite. Se stessimo parlando di un’impresa esistente che non ha bisogno di nessun investimento, potremmo anche immaginare transitoriamente un periodo di semplice ricircolo del capitale circolante: cioè si vende e si produce altro materiale che poi si rivende. Tutti però affermano che sono necessari grandi investimenti, ed è facile comprendere che nessuno sia disposto ad attuarli senza un ritorno.

 

Lei ritiene che nel 2013 abbia ancora senso basare il settore produttivo italiano sulle acciaierie?

 

Può darsi che qualcuno si senta di fare affermazioni che vanno nella direzione di un’Italia senza più acciaierie. Io ritengo però che si tratta di decisioni che deve prendere il governo, il quale ha detto chiaramente come la pensa. Quella che riguarda l’Ilva è una materia che spetta interamente al potere esecutivo.

 

Il prossimo presidente del consiglio potrebbe essere Bersani, che ha fatto proprio il lodo Vendola…

 

Il lodo Vendola va bene se consente all’impresa di continuare a produrre, permettendo la ricostituzione, attraverso la vendita del prodotto, delle risorse per produrre altro acciaio e se garantisce la remunerazione dei capitali investiti. Se queste condizioni sono soddisfatte, il lodo Vendola va dunque bene.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.