BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

VISTO IN TV/ Monti, il ritratto di un moderato "radicale"

Pubblicazione:lunedì 7 gennaio 2013

Mario Monti negli studi di SkyTg24 (InfoPhoto) Mario Monti negli studi di SkyTg24 (InfoPhoto)

A me sembra che, anche nella sua intervista televisiva, abbia dato l’immagine di un leader politico moderato, ma che nello stesso tempo è radicale nel perseguire alcuni obiettivi che per lui sono irrinunciabili per far ripartire l’Italia. È una definizione, quella del moderato-radicale, che già l’Economist gli aveva dato. Ma mi sembra calzante. Ieri Monti ha spiegato la sua linea economica, dove anche lo Stato ha una parte importante nell’economia, non solo i privati, e si è collocato nel solco dell’economia sociale di mercato, polemizzando ad esempio con alcuni commentatori come Piero Ostellino, che lui definisce “liberisti astratti”...

Si è anche soffermato su alcune questioni che devono essere risolte in Italia e che impediscono gli investimenti esteri.

Ha fatto un elenco che che già conosciamo, ma che è sempre reale: la lunghezza, i tempi biblici della giustizia civile, la corruzione, il tasso di interesse, il costo dell’energia. Ecco, io credo che nel prossimo Parlamento questi problemi possano essere affrontati con meno animosità che in passato. Quello della giustizia civile dovrebbe oggi essere un tema più semplice da affrontare.

Prudente, ma determinato, Monti. Un uomo che non rinuncia a un nuovo salto verso la modernizzazione.

Credo che il suo impegno sia legato proprio a questa sua visione.


(Gianluigi Da Rold)

 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.