BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

USA NEI GUAI/ Pelanda: dai Repubblicani una "polpetta avvelenata" per Obama

Barack Obama parte dalla Casa Bianca (Infophoto)Barack Obama parte dalla Casa Bianca (Infophoto)

La natura dello scontro è molto più profonda ed è squisitamente politica. I Repubblicani vogliono mettere Obama di fronte alle sue responsabilità e al principio che la spesa pubblica deve avere un limite. La riforma della Sanità ormai è un dato di fatto e la Casa Bianca non accetterà mai di ritirarla. I Repubblicani rispondono quindi bloccando l’innalzamento del tetto del debito, e l’obiettivo è indebolire Obama. Negli Stati Uniti è incominciata la campagna di Midterm, e l’opposizione punta a spaccare il Partito Democratico.

 

Riuscirà nei suoi intenti?

Obama è debole e screditato di fronte a tutto il mondo, e i Repubblicani vogliono costringerlo a chiedere aiuto in ginocchio per mostrare agli elettori americani che è un uomo finito. Il rischio in tutta questa vicenda è che anche i Repubblicani sono a loro volta indeboliti dall’irresponsabilità del Tea Party, e quindi a un certo punto la situazione potrebbe sfuggire di mano con conseguenze irreparabili.

 

Come andrà a finire?

La novità è che, a differenza degli anni scorsi, questa volta non possiamo escludere che alla fine l’accordo sul tetto del debito salti. C’è una componente dei Repubblicani, il Tea Party, che stanno puntando i piedi e la stessa corrente maggioritaria del partito è intenzionata ad adottare la linea dura nei confronti della Casa Bianca. L’obiettivo è chiudere la parentesi di Obama.

 

Come è vista da Washington l’eventualità di provocare una nuova recessione mondiale?

L’America si è in un certo senso stancata del resto del mondo, che considera come un parassita nei suoi confronti. Ragiona quindi soltanto in termini americani. Per gli Stati Uniti una recessione sarebbe un problema superabile, e per i politici del Congresso le possibili conseguenze ben più gravi che ciò produrrebbe per il resto del mondo interessano solo fino a un certo punto.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.