BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

TRISE/ Bortolussi (Cgia): altro che Imu e Tares, la nuova tassa penalizzerà le famiglie numerose

Infophoto Infophoto

Beh, considerando che sono alla canna del gas, anche per i freni imposti dal patto di stabilità, potrebbero facilmente aumentare le aliquote. In sostanza, nonostante il governo giura che non ci sarà un aumento di tasse, in realtà, ci sarà eccome.

 

Sulle prime case che succede?

In generale, si pagherà meno dell’importo versato per l’Imu nel 2012, ma più della Tares pagata nel 2013. Tuttavia, non bisogna dimenticare che l’Imu prevedeva una detrazione sulla prima casa pari a 200 euro, maggiorata di 50 euro per ciascun figlio convivente di età non superiore ai 26 anni. Queste detrazioni spariranno. Per molte famiglie con figli, alla fine, l’importo sarà - di fatto - superiore anche a quello versato nel 2012.

 

Sembra, in ogni caso, tutto piuttosto complicato.

E lo è. È tutto complicatissimo. Il che induce il legittimo sospetto di un’operazione fatta per mascherare l’ennesimo aumento di tasse, confondendo le persone con meccanismi farraginosi e difficilmente comprensibili. 

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.