BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ALITALIA/ La privatizzazione di Royal Mail e il coraggio degli inglesi che non abbiamo

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Ma le lezioni del passato evidentemente non servono mai a nulla: lo Stato non riesce proprio a restarne fuori e tenta di rimetterci lo zampino, orchestrando e dirigendo dal palazzo la partecipazione di Poste Italiane a quest’ultimo goffo tentativo di una respirazione bocca a bocca per rianimare Alitalia. Ben sapendo che ormai il destino è segnato e ci si avvia ora a “regalarla” ad Air France-Klm, che nel frattempo ha sviluppato altri progetti e che su Alitalia ora è dichiaratamente intenzionata a servirsene unicamente come strumento per incrementare il traffico di persone dall’Italia verso i suoi hub principali di Parigi e Amsterdam.

Per contrasto con la vicenda di Royal Mail, questo è il risultato di un passo avanti dello Stato, dopo la dovuta presa di coscienza. Continuando con passi avanti di questo tipo, verso direzioni che non hanno portato e non portano a nulla, speriamo di non arrivare sull’orlo del precipizio. In quel caso, anche un solo passo avanti potrebbe essere fatale.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.