BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

FINANZA/ La "forza" dell'euro che distrugge l’economia

InfophotoInfophoto

Questo è l’autunno caldo di cui ho accennato in diverse occasioni, quell’autunno caldo che Letta si augurava di non avere. Ma cosa sta facendo in concreto il governo? Cosa di concreto per fronteggiare questa crisi? Sono anni che non riescono a mettersi d’accordo nemmeno sulla legge elettorale, come potremo aspettarci qualcosa di buono o qualche iniziativa decisa? Ma il dato peggiore non è che la politica in genere sia sulla strada sbagliata, possono capitare periodi di minore intelligenza della realtà. Il dato più preoccupante è invece che questi signori siano impermeabili alla comunicazione con il resto della popolazione, chiusi nelle loro idee e nei loro schemi ideologici, privi di stabili connessioni con la realtà, privi di confronto e verifica con il reale.

Per fortuna esistono gli imprevisti, quelle cose che accadono all’improvviso e aprono la mente a una conoscenza nuova della realtà. Dev’essere pure per questo motivo che la realtà tutta, oltre all’economia e alla finanza, è frattale. E se è frattale, allora una delle proprietà dominanti sarà l’effetto memoria. E questo favorirà tutte quelle iniziative che non saranno dei fuochi di paglia, magari spettacolari, ma al contrario dureranno nel tempo, consolidando un’esperienza che possa essere presa ad esempio. Quindi, il fattore umano è quello destinato a diventare prevalente. Lo dice pure la matematica.

© Riproduzione Riservata.