BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

FINANZA/ Le regole che ci hanno reso "prigionieri" dell'euro

InfophotoInfophoto

Ora altri eventi si stanno preparando: un secondo appuntamento a Roma per i movimenti che già si sono incontrati il 13 ottobre. Il 15 e 16 novembre si terrà il Forum Economia sempre a Roma, presso l’Hotel Parco dei Principi, dove si incontreranno alcuni nomi noti delle amministrazioni comunali italiani: oltre al sindaco di Roma, Ignazio Marino, vi saranno i primi cittadini di Pavia (Cattaneo), Parma (Pizzarotti), Palermo (Orlando), Firenze (Renzi), Bari (Emiliano), Torino (Fassino), Salerno (De Luca) insieme al presidente dell’Associazione Reimpresa e a numerosi altri ospiti, che per due giorni discuteranno sui temi caldi dell’economia, dello sviluppo, dei trattati europei e dell’euro.

Vi sarà anche uno spazio dedicato alle associazioni convenute, le stesse che già hanno partecipato al primo appuntamento del 13 ottobre. E questa sembra essere davvero un’occasione preziosa per tutte le parti partecipanti: un’occasione per le parti politiche, per capire che c’è una società civile che si sta muovendo e continuerà a muoversi per uscire dalla crisi, con o senza la politica. E un’occasione per le tante anime dell’associazionismo socialmente e politicamente impegnato, per iniziare un cammino nuovo, dopo aver trovato quella piattaforma comune che la politica stenta ancora a trovare.

E qual è questa piattaforma comune sulla quale associazioni tanto diverse stanno costruendo un’intesa? La sovranità nazionale in generale, la sovranità monetaria in particolare.

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
10/11/2013 - Bravi tedeschi (Giovanni Passali)

Più bravi di noi i tedeschi? Si, più bravi a introdurre i minijobs, cioè lavori sottopagati a 400 euro al mese senza contributi (così si sono procurati manodopera cinese in casa); e più bravi a non rispettare i trattati senza subire sanzioni, mentre a noi imponevano le regole o commissionavano sanzioni. Inoltre sono tanto bravi che l'austerity che hanno imposto in Europa sta facendo vacillare anche la loro economia, ormai ridotta al lumicino, perché anche da loro i consumi interni sono da depressione. Il loro modello di economia non funziona e non può funzionare, tanto vale uscire dall'euro.

 
10/11/2013 - commento (francesco taddei)

io credo che più che cattivoni i tedeschi siano stati più bravi di noi sia a sfruttare le potenzialità dell'euro sia a ristrutturarsi internamente in modo da essere competitivi.