BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ALITALIA/ Il vantaggio di Air France su Etihad e Aeroflot

Infophoto Infophoto

No, perché Alitalia e Air France hanno siglato una serie di accordi nell’ambito dell’alleanza Sky Team e un’altra serie di sottoaccordi che vincolano una compagnia all’altra per ancora diversi anni. La comunanza negli aspetti gestionali e commerciali non viene meno.

 

Bazoli spera realmente in un’acquirente internazionale?

Non è un mistero che alcune compagnie siano realmente intenzionate a entrare in Alitalia. Il loro ingresso non rappresenterebbe di certo uno stravolgimento, dal punto di vista organizzativo; si pensi alla russa Aeroflot, che fa già parte dell’alleanza SkyTeam. Altra ipotesi in ballo da tempo è un intervento di Etihad, compagnia degli Emirati Arabi che vuole sbaragliare la concorrenza nel Golfo rafforzando le proprie partnership con altri operatori internazionali. Quel che, in ogni caso, è certo è che se parliamo di partner extraeuropei dobbiamo tenere a mente che non potranno mai essere altro che azionisti di minoranza. In caso contrario, infatti, come prevedono le normative comunitarie, Alitalia perderebbe la qualifica di vettore europeo e la possibilità di operare a pieno regime all’interno del’Ue.

 

Perché se Alitalia non può fare altro che gestire l’immediato, vende l’operazione come se fosse realmente una grande opera di rilancio?

Mica si tratta di una compagnia normale; ha sempre avuto una sovraesposizione mediatica sproporzionata all’ampiezza del proprio business reale (i personaggi famosi viaggiano Alitalia; alcuni tra i più importanti imprenditori italiani sono suoi azionisti). Ora, evidentemente, è nelle secche, e il fatto che il suo unico vero partner industriale continua a non sottoscrivere l’aumento di capitale, a livello di immagine rappresenta un colpo durissimo. Dovendo, quindi, mettersi alla ricerca di altri soci (sia che Air France resti, sia che lasci) non può fare altro che coltivare la propria l’immagine definendo rilancio il semplice tentativo di far quadrare i conti.  

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.