BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BANKITALIA/ Così lo Stato fa un "regalo" alle banche

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Quindi, anche rinunciando completamente alla riserva straordinaria, le banche intascherebbero ogni anno un bel gruzzolo di denaro guadagnato sul potere della nostra banca centrale di creare denaro dal nulla. E allo Stato rimarrebbero le briciole. Quindi si tratta di una manovra economicamente suicida per i conti già disastrati dello Stato. Ma, fatto ancora più grave, si tratta di un furto ai danni della popolazione italiana. Un furto morale e di fatto, ma non di diritto. Perché tutto si svolgerà nel pieno rispetto delle leggi vigenti.

Ma temo che il furto non si fermi qui. La valutazione di 20 miliardi del prof. Tabellini è del 2006. Oggi possiamo leggere nel bilancio della Banca d’Italia la valutazione delle sue riserve di oro, pari a oltre 83 miliardi di euro. E poi c’è tutto il patrimonio immobiliare. Che sia questo il vero bersaglio, insieme alla rovina dello Stato?



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
01/12/2013 - C'è da stupirsi? (luciano dario lupano)

Prima di tutto sarebbe ora di finirla di definire le decisioni, soprattutto certe, dello Stato! Lo Stato, soprattutto in Italia, è un'entita' astratta che serve soltanto a fuorviare la Gente. Si sa o si intuisce benissimo chi decide e vale a dire gli Amici degli Amici, sono tutti Amici a 360 gradi, ed a questi si puo' attribuire di tutto ma assolutamente che abbiano giuridicamente ed eticamente una concezione onorevole dello Stato!