BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

LEGGE DI STABILITA'/ Mai più contanti per pagare gli affitti e rivalutazione delle pensioni: tutte le novità

Niente più contanti per pagare gli affitti. Lo stabilisce un emendamento alla Legge di Stabilità presentato dal Partito democratico e approvato oggi dalla commissione Bilancio della Camera

Foto: InfoPhotoFoto: InfoPhoto

Niente più contanti per pagare gli affitti. Lo stabilisce un emendamento alla Legge di Stabilità presentato dal Partito Democratico e approvato oggi dalla commissione Bilancio della Camera. "I pagamenti riguardanti canoni di locazione di unità abitative - si legge nel testo - fatta eccezione per quelli di alloggi di edilizia residenziale pubblica, devono essere corrisposti obbligatoriamente, quale ne sia l’importo, in forme e modalità che escludendo l’uso del contante e ne assicurino la tracciabilità anche ai fini della asseverazione dei patti contrattuali per l’ottenimento delle agevolazioni e detrazioni fiscali da parte del locatore e del conduttore". Tra le altre novità della giornata, ecco arrivare il contributo di solidarietà anche sui vitalizi dei parlamentari, dei funzionari degli organi costituzionali e degli eletti nei consigli regionali e provinciali. Il provvedimento, già previsto per le cosiddette pensioni d’oro, si applicherà ai vitalizi superiori a 90mila euro, sui quali la trattenuta sarà del 6%. Per i trattamenti oltre i 128mila euro il contributo sarà del 12%, mentre per quelli oltre i 193mila euro sarà del 18%. Sempre in tema di pensioni, un altro emendamento prevede l'aumento della rivalutazione, dal 90 al 95% con importi tra i 1.500 e i 2000 euro, quindi superiori a tre volte e pari o inferiori a quattro volte il minimo Inps. In commissione è passato anche l’emendamento, presentato da Sel, che evita che i fondi riassegnati alla legge per l’industria del settore aeronautico possano essere utilizzati per finanziare il controverso programma dei cacciabombardieri . Ha commentato questa decisione Giulio Marcon, capogruppo Sel in commissione Bilancio, parlando di "un importante segnale di chiarezza, anche perché a fine giugno Camera e Senato avevano approvato mozioni che sospendevano ulteriori acquisti di F35 fino a nuovo pronunciamento del Parlamento in merito". Infine, per potenziare le strutture della presidenza del Consiglio e dei ministeri, un emendamento prevede l'assunzione a tempo indeterminato di 120 persone "altamente qualificate" con funzioni di "coordinamento, gestione, monitoraggio e controllo degli interventi cofinanziati dai fondi strutturali europei per il periodo 2014-20".

© Riproduzione Riservata.