BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SPILLO/ Sapelli: gli "strafalcioni" della Merkel affondano l'Europa

Angela Merkel (InfoPhoto) Angela Merkel (InfoPhoto)

Innanzitutto, la sovranità monetaria l’abbiamo già persa. Probabilmente Draghi si riferisce a questa cosa che trova favorevole anche Letta: i cosiddetti “contractual arrangements”. Che dovrebbero essere quei contratti che adesso si stipulano con la Commissione europea, con la Bce e con il Fondo monetario internazionale i quali prevedono che i paesi avranno risorse finanziarie se si impegnano a rispettare dei patti, se faranno cioè determinate riforme. Guarda caso, tutte queste riforme vanno nella direzione opposta della creazione di una domanda effettiva. 

 

Cosa prevedono?

Sono tutte riforme che seguono la devastante pozione che sta distruggendo l’Europa, che sono le misure di austerity. Non ce n’è uno di questi contractual arrangements che sia diretto a creare domanda effettiva di tipo neokeynesiano. Sicuramente anche Draghi è convinto che questi contractual arrangements siano positivi. Draghi sembra aver dimenticato completamente la lezione del suo maestro Federico Caffé e aver scelto definitivamente solo le indicazioni di Goldman Sachs. Una volta i banchieri italiani parlavano due volte all’anno: in occasione della giornata del risparmio e della relazione annuale della banca centrale. Menichella, Baffi, Carli, potevano essere torturati ma non avrebbero mai rilasciato dichiarazioni. Adesso i banchieri parlano ogni momento creando sconvolgimenti sui mercati. Il banchiere della banca centrale, che è il banchiere dei banchieri, ormai incontrollato e incontrollabile, visto che il Parlamento europeo non ha nessun influsso sulla banca centrale, dovrebbe essere più prudente. 

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
26/12/2013 - Mah! (luciano dario lupano)

Penso che la sig.ra Merkel non abbia preconcetti di sorta ed abbia come tanti Tedeschi una visione parsimoniosa della vita, non solo dell'economia. Il fatto che persista su certe posizioni, al di la' di esternazioni politiche per il suo elettorato, sia dovuto principalmente non tanto al passato, ahi me!, quanto alle prospettive future. Il comportamento di alcune Societa', lasciamo stare i Governi, che non si rendono, soprattutto non vogliono, conto che nella Vita si esige serieta', coerenza ed impegno sociale vero limitando al massimo il parassitismo fa si che chi persegue questi concetti, come la Germania, nutra nel migliore dei casi diffidenza e astio. L'Italia dei Comuni, guelfa o ghibellina secondo i propri comodi, dovrebbe dare dei segnali concreti in tal senso anche per quei cittadini che non ne possono piu' di furbizia, intrallazzamento e quant'altro. Certo che fin che si persegue il rinnovamento e la modernizzazione meritocratica competente con ammenicoli furbastri vari la frau Merkel rimarra' ancorata ai wuerstel anche se a quanto so le piace molto la cucina mediterranea e non solo! Buon Anno.