BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MPS/ Forte: grazie a Siena la Germania può deriderci

Pubblicazione:martedì 31 dicembre 2013

Infophoto Infophoto

Nel senso che non può agire da protagonista dell’Unione bancaria, ma deve stare in silenzio. I tedeschi infatti ci sbeffeggiano perché abbiamo chiesto l’Unione bancaria ma poi non sappiamo sottostare alle sue regole. E anche la Bce si trova in difficoltà perché ha fatto una politica che doveva aiutarci e in questo modo invece si dimostra quello che i tedeschi temono.

 

Cioè?

Che in realtà questa politica serve a farci guadagnare tempo, non per risolvere i nostri problemi. Ma come fa l’Italia a internazionalizzarsi e a richiamare gli investimenti esteri se continua ad avere questo atteggiamento provinciale? In più..

 

In più?

Questo legame politico risale a Matteo Renzi, che sarebbe l’innovatore. C’è quindi motivo di preoccuparsi: almeno fosse il vecchio Pd, invece è il nuovo Pd! Che usa quelle che Renzi chiama con temine veramente goliardico, vergognoso “marchette”; sono “mance” si potrebbe dire, mance grosse. Non è un bello spettacolo quello cui stiamo assistendo. Per mantenere il controllo di questa rete clientelare stanno rischiando la nostra reputazione. Naturalmente sperano nel paracadute della politica.

 

Un paracadute di che tipo?

Si aspettano che ci siano interventi politici che risolvano il problema finanziario.

 

Che alternative ci sono?

La Fondazione, il controllore, se vuole può andare anche lei sul mercato, creando una società e chessò emettere titoli. Invece ha imboccato questa via politica che indica che la fondazione è uno strumento di una concezione del partito, del Partito comunista toscano che adesso è diventato leader del Pd italiano. C’è poi un’altra cosa.

 

Quale?

La cosa preoccupante che la presidente della Fondazione è anche vice presidente della Confindustria, anche lei sul carro di Renzi. Una persona che respinge il capitale internazionale dicendo che è interessata alla propria fondazione. Ma da presidente di una fondazione dovrebbe essere interessata al beneficio dei terzi. Se fosse una società per azioni dovrebbe fare l’interesse degli azionisti. Ma l’interesse di una fondazione statutariamente deve essere la comunità. E la comunità locale così ci perde.

 

Perché ci perde?


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >