BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BANKITALIA/ Altro che regalo alle banche, il decreto toglie oro (e moneta) agli italiani

Pubblicazione:mercoledì 4 dicembre 2013 - Ultimo aggiornamento:mercoledì 4 dicembre 2013, 14.57

Ignazio Visco (Infophoto) Ignazio Visco (Infophoto)

E non è indifferente, anche in questa prospettiva, il fatto che, secondo il vigente Statuto di Bankitalia (art. 6), sul quale il decreto parrebbe non incidere, sono i partecipanti, riuniti in assemblea straordinaria, a decidere sulle sue modificazioni.

In definitiva, la rivalutazione delle quote della Banca d’Italia, insieme con un (dubbio) provento fiscale, è suscettibile di portare con sé conseguenze tutt’altro che favorevoli per gli italiani. E sarebbe auspicabile che le Camere, chiamate a convertire il decreto, si dessero carico dei numerosi problemi e delle pericolose implicazioni che la normazione di urgenza varata dal Governo suscita e produce. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.