BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CONDONO TOMBALE/ Zanetti (Scelta civica): la “sparata” di Berlusconi costa 7 miliardi

Pubblicazione:mercoledì 6 febbraio 2013

Infophoto Infophoto

Si tratta di misure non commensurabili. La regolamentazione con la Svizzera ai fini della trasparenza bancaria, merita di essere valutata. Ritengo, tuttavia, che in Italia, gli effetti saranno diversi da quelli ottenuti negli altri paesi. Da noi, infatti, c’è stata una vera e propria overdose da condono, effettuata a prezzi di saldo; a prezzi, cioè, talmente contenuti da far ritenere agli evasori la trasparenza troppo onerosa, e a farli propendere per spostare i propri patrimoni altrove.

Lei, in ogni caso, cosa suggerisce?

Occorre creare le condizioni affinché abbia senso mantenere i capitali in Italia. Dobbiamo smetterla, cioè, di dare la possibilità di emersioni future, iniziando a essere più severi alla fonte, all’atto della creazione di ricchezza. Prestando attenzione, tuttavia, a non compiere eccessi in termini di norme presuntive che finiscano per penalizzare non tanto chi evade, quanto chi opera sul territorio e finisce per diventare un evasore fino a prova contraria. Si deve, altresì, utilizzare lo strumento dell’indagine finanziaria per scovare l’evasione effettiva, invece che presumerla con meccanismi normativi  che invertono l’onere della prova.

 

(Paolo Nessi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.