BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FINANZA/ Forte: quel "piede fuori" dall’Europa può salvare l’Italia

Infophoto Infophoto

Certo ci vorrebbe un governo capace e magari un grande leader. Ma potrebbe al limite bastare anche un “governo tecnico” per operare alcune scelte di fondo, che sono decisive per l’Italia. Comunque il tempo, probabilmente sei mesi difficilissimi, ci costringeranno a fare queste scelte.

 

Bisognerà schivare e dribblare molti ostacoli.

Non c’è alcun dubbio. Qui ci troviamo in una situazione che per certi aspetti è paradossale. Ma dove esiste un leader politico che sta fuori dal Parlamento e dirige tutto da casa sua? Un leader che oltretutto continua a parlare male dei politici. Poi ci saranno passaggi ancora più delicati, come il “fantasma” di un nuovo 1992, con una svendita delle nostre aziende, con un’altra ondata di “privatizzazioni”.

 

(Gianluigi Da Rold)

© Riproduzione Riservata.