BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

FINANZA/ 1. I numeri che ci avvicinano a una nuova Lehman

InfophotoInfophoto

P.S.: L’instabilità politica italiana non sembra turbare più di tanto, per ora, i mercati. In compenso, sta cementando tra gli analisti una convinzione: il fatto che un’economia forte come quella italiana (il cui problema non è né il deficit - il più piccolo dopo quello tedesco nell’eurozona - e nemmeno il debito, visto che è sì grande ma abbastanza stabile e storicamente sostenibile, bensì la perdita di competitività e l’aumento del costo per unità di lavoro) abbia inviato un segnale anti-austerity così politicamente detonante potrebbe costringere la Bce a muoversi. Un sondaggio Reuters della scorsa settimana compiuto tra 55 economisti, ha visto 44 di loro dichiararsi quasi certi che l’instabilità politica italiana farà crescere le possibilità di un’attivazione del meccanismo Omt, ovvero il cosiddetto “firewall” anti-spread della Banca centrale europea. Ma se l’Italia dice no all’austerity, quindi ai vincoli imposti da Francoforte per attivare l’Omt, come si spiega il risultato di questo sondaggio? O gli economisti hanno fatto cortocircuito oppure, stante la delicatezza della situazione, la Bce dovrà comprare e comprare senza tante condizioni. Insomma, fare la Fed.

© Riproduzione Riservata.