BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BANCHE/ Zanetti (Assopopolari): servono più concorrenza e democrazia economica

Per poter assicurare che il sistema creditizio funzioni in maniera adeguata e possa rispondere alle esigenze dell’economia, sono necessarie concorrenza autentica e democrazia economica

Infophoto Infophoto

Assopopolari risponde alle esortazioni del Parlamento europeo e del Fmi. Lo fa per bocca del suo presidente, il cavalier Emilio Zanetti, che ha sottolineato come le più autorevoli istituzioni politiche ed economiche internazionali si siano rese conto di come, per poter assicurare che il sistema creditizio funzioni in maniera adeguata e possa rispondere alle esigenze dell’economia reale, siano necessarie una concorrenza autentica e la democrazia economica. Assopopolari condivide alcune ipotesi contenute nel Progetto di Relazione, di Arlene McCarthy. In particolare, nell’ambito della riforma della struttura del settore bancario europeo, sarà fondamentale «collaborare in vista di una maggiore diversificazione del settore bancario» e «valorizzare modelli di attività quali le società cooperative di credito, sollecitando gli stati membri a garantire che le rispettive autorità nazionali di vigilanza perseguano chiaramente l'obiettivo di promuovere una reale concorrenza nei settori bancari».

Zanetti ha, infine, salutato positivamente la valutazione del Fmi sul sistema bancario italiano in particolare laddove è stata sottolineata l’importanza delle Banche Popolari cooperative, «che hanno dato prova negli ultimi cinque anni di solidità e di prossimità nei confronti delle necessità sempre più urgenti espresse dai territori e dalle comunità servite».

© Riproduzione Riservata.