BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BORSE/ Sale lo spread, la Bce lascia fermi i tassi di interesse

Pubblicazione:giovedì 4 aprile 2013 - Ultimo aggiornamento:giovedì 4 aprile 2013, 15.43

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Mario Draghi fa sapere che la Bce è pronta ad agire: "I rischi al ribasso  includono la possibilità di una domanda interna più debole del previsto e di una lenta o insufficiente implementazione delle riforme strutturali nell'area euro. Questi fattori hanno la potenzialità di danneggiare il miglioramento della fiducia e quindi rinviare la ripresa". Dunque la Bce fa sapere che terrà sotto osservazione gli sviluppi della situazione economica dell'eurozona. Quanto successo a Cipro, ha detto ancora Draghi, aumenta la determinazione a sostenere l'euro. Inoltre, dice Draghi, Cipro non è uno schema applicabile ai salvataggi dell'eurozona. Intanto oggi lo spread si segnala a quota 330 punti con il rendimento Btp a 4,53%. Il divario invece tra decennali spagnoli e tedeschi è salito a quota 365 punti. Dunque le parole di Draghi non hanno avuto un buon successo sui mercati che in generale hanno visto oggi una frenata, con una flessione pari allo 0,13%. La Bce però ha lasciato invariato i tassi di interesse.



© Riproduzione Riservata.