BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FINANZA/ Così l’Italia può "spaccare" l’euro

Mario Draghi (Infophoto) Mario Draghi (Infophoto)

Se non fosse stato per gli interventi della Bce, negli ultimi anni avremmo visto rottura di banche, stati, euro. Quando Draghi dice che la rottura della moneta unica non è contemplata è perché sa di avere gli strumenti per cambiare le regole del gioco durante il gioco. Sa di poter continuare a stampare tutti gli euro che vuole (con buona pace della Bundesbank) e prestarli alle banche, per comprare poi titoli governativi europei e continuare a sostenere il gioco. Ma ricordiamo che gli stati membri dell’euro conservano ancora una seppur minima sovranità. Ricordiamo che, come Cipro ha detto no alle condizioni capestro della Troika, un giorno, un’Italia in difficoltà potrebbe rifiutare un aiuto dall’Europa e innescare ciò che Draghi non vuole neanche immaginare.

© Riproduzione Riservata.