BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL CASO/ I "capponi" dell’Ue che frenano gli Stati Uniti d’Europa

Pubblicazione:

Francois Hollande (Infophoto)  Francois Hollande (Infophoto)

La solidarietà va costruita con l’incremento della fiducia reciproca. Se solidarietà vuol dire che io faccio la cicala, e poi a pagare ci penseranno le formiche, è ovvio che queste ultime non sono così contente. Bisogna quindi ripartire da regole comuni e condivise, con un sistema di vigilanza forte che comprenda le sanzioni per chi non rispetta i patti. La solidarietà va bene di fronte a eventi eccezionali e a shock asimmetrici, mentre ben altro discorso è quando la situazione è stata creata dalle proprie scelte. Hollande ha parlato di “unione politica entro due anni”.

 

Quali scenari si aprono per l’Europa?

E’ difficile dirlo, anche perché il vero passaggio importante è nel 2014 con l’elezione del Parlamento Ue a fine primavera, la nomina della nuova Commissione Ue nell’estate-autunno e la scelta del successore di Herman Van Rompuy nel ruolo di presidente del Consiglio europeo. Se si vogliono fare dei passi avanti, nei limiti del politicamente fattibile, vanno attuati prima di queste scadenze. E’ comunque già importante che il presidente Hollande con il discorso di giovedì abbia lanciato un sasso nello stagno.

 

E’ possibile realizzare un’unione non solo economica, ma relativa per esempio anche alla politica estera?

Ci si deve ragionare e ci sono enormi spazi di miglioramento, perché andando divisi si fa la figura dei “capponi di Renzo” anche in politica internazionale. L’economia rappresenta però l’aspetto più urgente, e quindi l’unione economica può diventare il collante di tutto il resto. Nel momento in cui si condivide meglio una strategia economica, dovrebbe risultare più chiaro che anche in materia di politica estera, sicurezza e quant’altro occorre fare dei passi avanti.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
06/06/2013 - ma Hollande e la Merkel avranno mai letto Manzoni? (Emilio Colombo)

suggerimento per Letta e i ministri più saggi che interagiscono al vertice con la truppa del condominio--> portare una 50ina di copie del Promessi Sposi e volantinarli magari in formato iPad... saluti dall'india e buon lavoro da uno che partecipa come può all'export made italy