BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FINANZA/ 1. La bolla dei bond è pronta a scoppiare

Infophoto Infophoto

Inoltre, il settore dei junk bond è solo una parte - quella più esposta e vulnerabile - della più grande bolla obbligazionaria globale innescata dalla Fed, la quale ora comincia a parlare di sospendere o rallentare il programma di stimolo all’economia, il cosiddetto “tapering”, spedendo nel territorio dell’incertezza gli investitori. Non è un caso che il Global Bond Market Index sempre di BofA abbia perso il mese scorso l’1,5%, il peggior risultato dall’aprile del 2004. E non è un caso nemmeno che i fondi obbligazionari stiano scaricando con maggior vigore due categorie di bond, i corporate a lungo termine e gli high-yield, con i fondi dei paesi emergenti stracolmi e ora impegnati in vendite di massa. Addirittura, Steve Russell e Hamish Baillie del fondo pensione e sanitario britannico Ruffer, parlano di «un possibile momento in stile 1994, quando gli investitori persero contemporaneamente sia sull’azionario che sull’obbligazionario a causa dell’aumento dei tassi d’interesse. È un quadro davvero preoccupante». Tanto più che a Societe Generale, gli analisti hanno confermato tassi negli Usa al 2,75% entro fine anno, un previsione che se si confermasse farebbe molto male sia ai titoli che alle obbligazioni.

Questa è la domanda da porsi: quanto e quanto velocemente potranno risalire i tassi senza trasformarsi in elefanti in una cristalleria? Nel frattempo, più che a Karlsruhe, guardiamo a Roma: tra domani e giovedì verranno emessi Bot e Btp per un totale di 15 miliardi di euro. Un test che, alla luce di quanto vi ho raccontato, potrebbe farsi interessante.

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
11/06/2013 - DGRAGI NON E' MEFISTOFELE!! (antonio petrina)

Ad abundatiam del precedente commento diciamo che Draghi non è Mefistofele (Faust,II,Goethe)e ciò lo saprebbe l'improvvido Weidmann che tale collegamento fece e che invero occorra ringraziare l'opera provvida di Mario Draghi !!

 
11/06/2013 - kamikaze bce ? (antonio petrina)

egr bottarelli, siamo preoccupati che la ripresa in zona del condominio euro effettivanente avvenga e che la depressione passi,anche perchè le politiche di austerità made in japan degli anni '90 hanno portato solo deflazione e quindi il bazooka di Bank of Japan/BCE avverso la speculazione e per finanziare investimenti e/o immettere liquidità è un'emegenza anche italiana, come il recente DL 35,convertito, sblocca debiti alle imprese per ridare fiducia e money alle imprese da parte della p.a.,stante il credit crunch delle banche. Tutto ciò è opera di kamikaze ?