BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SPY FINANZA/ Forte: il "cartello" che finanziò Hitler vuole far fuori l’euro

Infophoto Infophoto

In realtà non c’è nessuna spaccatura all’interno della Bce. Jorg Asmussen, membro del board, ha rappresentato la posizione della Bce. Jens Weidmann è invece presidente della Bundesbank, che è socia della Bce in quanto quest’ultima è composta dalle banche degli Stati membri. Weidmann si è permesso di interferire con il board della Bce e quindi si è comportato in modo scorretto.

 

Che cosa c’è dietro a queste interferenze?

L’atteggiamento della Bundesbank di fronte alla Corte costituzionale indica chiaramente che è “catturata” dalle banche tedesche. Queste ultime hanno messo in atto la sceneggiata del ricorso alla Corte tedesca come una forma di ricatto nei confronti della Bce per l’unione bancaria, in quanto non vogliono che l’Eurotower controlli le banche. Siamo di fronte al fatto che il cartello bancario tedesco, che già finanziò Hitler, sta sostenendo una guerra contro l’euro.

 

Tirare in ballo Hitler forse è un po’ eccessivo…

Le ricordo che negli anni ’30 l’industria tedesca era finanziata dal cartello bancario, e furono loro che crearono il potere militare della Germania. Questo stesso potente cartello bancario, che non intende sottoporsi alla Banca centrale europea, mette in atto questo ricatto attaccando l’Eurotower.

 

Draghi ha realmente gli strumenti necessari per difendere l’euro, o è disarmato?

I poteri forti tedeschi, per quanto possano porre dei paletti, non sono in grado di impedire a Draghi di salvare l’euro. Il cartello tedesco al massimo può dire che il salvataggio della moneta unica non è di suo gradimento, ma non oserà mai ostacolare più di tanto il presidente della Bce. Dal punto di vista politico, la Germania cadrebbe in contraddizione perché l’autonomia della Banca centrale fa parte dei concetti della difesa della stabilità monetaria.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
13/06/2013 - Drgaghi non è mefistofele ! (antonio petrina)

Il Buba'President dovrebbe far tesoro della risposta del suo eterno rivale soprannominato da lui "mefistofele" (Draghi) , per cui il bazooka di euro della BCE per garantire stabilità e meno interessi ai debiti sovrani ,non è costato neanche €1 alla BCE e zero guadagni sottratti quindi al campo d'azione della speculazione e di quelle teutoniche : ma siamo già in campagna elettorale col del braccio di ferro contro la Merkel ?