BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LIBERALIZZAZIONI/ Rc Auto, poste, bollette: gli italiani devono sperare nell’America

Pubblicazione:mercoledì 19 giugno 2013

Infophoto Infophoto

I lettori diranno che suggerimenti analoghi sono stati già dati in passato - sia prossimo che remoto. Verranno, verosimilmente, ribaditi negli appuntamenti dei prossimi giorni. Fiori di editorialisti (di centrodestra e di centrosinistra) scriveranno che si tratta di “cose buone e giuste” da attuare speditamente - specialmente quelle che sono un vero pugno nell’occhio (RC auto, elettricità, poste). Tuttavia, è verosimile che si resti alle conversazioni da salotto buono.

Così come è avvenuto per il programma di liberalizzazioni scritto da Antonio Martino negli anni Novanta, per le “lenzuolate” di Pier Luigi Bersani di qualche anno fa, per il “Cresci-Italia” del Governo Monti. Ciò che non è stato affossato nei corridoi del potere dalla burocrazia, è stato insabbiato dal Parlamento.

C’è, però, una speranza. Proviene non dalle Autorità e dal loro impegno e dagli intellettuali volenterosi, ma dal negoziato Transatlantic Trade and Investment Partnership che dovrebbe portare a una vasta area economica (mercato comune e non solo) tra Nord America (Usa, Canada) e Ue. All’interno di questa area, ci devono essere le stesse regole. Se il Continente vecchio non sa darsene di efficaci, l’altra sponda dell’Atlantico (dove ho vissuto per più di 15 anni) ha lezioni da dare.

Per questo chi crede nella libertà, deve opporsi ai tentativi di frenare il negoziato con “eccezioni culturali” (per l’audiovisivo) che sinora hanno voluto dire finanziamenti dei contribuenti a sedicenti artisti ideali per le chiacchiere da bar e qualche volta per conversazioni da salotto, ma i cui prodotti non reggono nelle sale che alcuni giorni.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
20/06/2013 - liberalizzazoini: tutte meno il gas. (gianantonio calderara)

rc auto, poste, energia elettrica: tutto ok. niente circa le bollette del gas che sono più care e più incasinate - soprattutto per la autolettura che la fa qualcun altro che sappiamo - di quelle dell'elettricità?

 
19/06/2013 - commento (francesco taddei)

facciamo le liberalizzazioni. però lasciamo l'autorità garante della concorrenza così com'è (cioè senza poteri) e poi si mettono d'accordo per rialzare i prezzi tutti insieme. americani, inglesi, tedeschi...fanno tutti all'italiana.