BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CONTI PUBBLICI/ Commissione Ue: più flessibilità anche per l'Italia. L'esultanza di Letta

Pubblicazione:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

"Ce l'abbiamo Fatta! La Commissione Ue annuncia ora ok a più flessibilità per i prossimi bilanci per i paesi come l'Italia con i conti in ordine". E’ il premier Enrico Letta a comunicare su Twitter quanto recentemente deciso dalla Commissione europea. Il presidente Josè Manuel Barroso ha infatti appena annunciato a Strasburgo per i Paesi usciti dalla procedura di deficit eccessivo, come l’Italia, una maggiore flessibilità di bilancio nel 2014 per investimenti produttivi e per rilanciare la crescita. Il governo italiano, quindi, “raccoglie con grande soddisfazione un risultato importante, forse il più importante di tutti nel rapporto con le Istituzioni europee – fa sapere Palazzo Chigi in una nota - E’ il premio per la scommessa che questo Governo ha fatto fin dall’inizio sul rispetto degli obiettivi di finanza pubblica”. Barroso ha spiegato che la Commissione Ue “consentirà deviazioni temporanee dal raggiungimento dell'obiettivo di medio termine” che consentiranno “investimenti pubblici produttivi”, cofinanziati dalla Ue. La Commissione, ha poi aggiunto il presidente, “ha esplorato ulteriori modi all'interno del braccio preventivo del Patto di Stabilità per realizzare investimenti pubblici non ricorrenti con un impatto provato sulle finanze pubbliche". E’ stato quindi annunciato che "quando la Commissione valuterà i bilanci nazionali per il 2014 e i risultati di bilancio del 2013, considererà di consentire deviazioni temporanee del deficit strutturale dal suo percorso verso l'obiettivo di medio termine fissato delle raccomandazioni specifiche per Paese".



© Riproduzione Riservata.