BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINANZA/ Italia nel mirino “grazie” a Mps

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Potenzialmente, queste due emissioni dovrebbero essere sostenute da abbondante liquidità proveniente da titoli in scadenza e pagamenti di cedole, ma per Vincenzo Longo, analista di Ig Markets, «anche se Berlusconi ha detto che una condanna non pregiudicherebbe il governo, c’è un po’ di pressione prima della sentenza della Cassazione. Il combinato effetto delle vacanze estive e dell’incertezza legata alla decisione della Cassazione potrebbe tenere lontani gli investitori esteri». Insomma, paradossalmente l’asta di oggi servirà più per il suo effetto psicologico che per quello fattivo di collocamento del debito e potrebbe rivelarsi davvero uno spartiacque: chi infatti si trincera dietro il buon andamento dello spread, farebbe meglio a ricordare che esattamente in questo periodo di due anni fa, il differenziale tra Btp e Bund era in area 260 punti, quindi 10-15 punti base in meno di oggi. Quanto poco ci sia voluto a volare in area 400 e come sia andata a finire l’estate 2011 lo ricordiamo tutti. Questa volta potrebbe non essere differente. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.