BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

EVASIONE FISCALE/ Il nero di Germania e Inghilterra fa "impallidire" l’Italia

InfophotoInfophoto

Ora, domandiamoci: se economie come l’Inghilterra e la Germania fanno così tanto”nero”, cosa vuol dire? Semplice: che il cash, soprattutto in tempo di crisi, fa comodo e non è mai - proprio mai - sostituibile dal giro delle carte di credito, per ragioni di costi e di immediatezza. Anche qui dobbiamo risalire alla cifra antropologica e sensitiva originaria dell’uomo: quando a noi, da ragazzi, ci davano la paghetta, eravamo contenti e ce l’andavamo a mangiare tutta, perché, se hai i soldi in mano, hai un valore tangibile; se hai la carta di credito, hai un debito in itinere. Tutto qua.

Ecco perché il professor Schneider, che studia il giro di “nero” per conto, guarda un po’, della Visa, potrà certamente prevedere che i pagamenti con carta di credito aumenteranno del 10% per almeno quattro anni, facendo restringere il “nero” del 5%: è la profezia che si deve avverare, a cagione del suo, suppongo cospicuo, contratto con la Visa. E sia. Ma, nonostante le astrazioni “in dem Kopf”, diceva Marx, “nella testa”, di questi soloni e fin troppo “esperti” del girone monetario internazionale via credit card, l’erotica percezione del “pochi, meledetti e subito”, non la toglierà nessuno all’idraulico che, domani, sarà in casa tua per riparare la caldaia. Anzi, quasi quasi mi porto avanti io nel lavoro e lo preavviso fin da subito: naturalmente niente fattura, vero? Grazie.

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
16/08/2013 - Impallidire chi? (Daniele Scrignaro)

Giusto ieri (http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2013/8/15/EVASIONE-FISCALE-Germania-record-del-sommerso-351-miliardi-di-euro-In-Italia-solo-333/419711/) è stato riportato che l’evasione fiscale in Italia è al 21% del Pil, mentre in Germania è al 13, e in Francia e Gran Bretagna al 10. Significa (semplificando) che i «farabutti titolati» nostrani evadono il doppio o sono il doppio il che la dice lunga sulla nostra coscienza del bene comune o, in altri termini, sul nostro di appartenenza alla comunità nazionale. Nel 2008 (prima della crisi economica) i commercianti hanno denunciato un imponibile lordo annuo di 19.000 euro (meno di operai e impiegati). E non c’è neppure la scusante della elevata pressione fiscale, in cui siamo quarti solo dal 2012 ma fino al 2005 eravamo nella media europea (al nono posto!). Così il Meeting un anno ha messo a tema «Emergenza uomo» e Papa Francesco ha ricordato di recente che «Questa è una crisi dell'uomo».