BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

IL CASO/ La Turchia va alla conquista dell’Europa (dal cielo)

CC Russavia CC Russavia

Uno degli elementi vincenti di Turkish è indubbiamente lo scalo di Istanbul Ataturk, che nel 2012 ha trasportato 44,9 milioni di passeggeri. L’aeroporto è il sesto in Europa per numero di passeggeri trasportati e molto probabilmente nel corso del 2013 sorpasserà sia Madrid che Amsterdam, posizionandosi subito dopo Londra Heathrow, Parigi Charles de Gaulle e Francoforte.

La crescita del trasporto aereo turco è profondamente legata all’economia di questo Paese in generale e di Istanbul in particolare. Ad esempio, il sistema aeroportuale della città affacciata sul Bosforo ha visto transitare il 62% in più di passeggeri del sistema aeroportuale lombardo (Linate, Malpensa, Orio al Serio e Montichiari). Turkish Airlines è il protagonista di questa crescita.

I programmi futuri sono molto ambiziosi e ben presto la compagnia diventerà una delle “big” del settore aereo europeo, sia che acquisisca qualche compagnia europea in difficoltà, come Olympic, sia che cresca stand-alone. L’Italia sembra molto lontana da questi fasti turchi: questa, purtroppo, è l’amara verità.

© Riproduzione Riservata.